caterina cerretani
 

Trattamenti

Che cosa sono i peeling chimici?

Peeling è una parola che deriva dall’inglese “to peel”, pelare. E’ un trattamento medico che esplica sulla cute una duplice azione: la prima è quella di levigare, idratare e conferire luminosità alla cute attraverso l’esfoliazione dello strato superficiale (lo strato corneo), stimola  il ricambio cellulare, contrastando così gli effetti dell’invecchiamento; la seconda è quella di attivare i meccanismi fisiologici grazie ai quali aumenta la sintesi di collagene, elastina e l’idratazione endogena ottenendo così un miglioramento del trofismo generale della pelle.


A chi è indicato il trattamento?

A tutte quelle persone che desiderano:

  • prevenire l’invecchiamento cutaneo;
  • evitare la formazione di discromie cutanee, macchie;
  • evitare acne in fase attiva o cicatriziale;
  • evitare iperseborrea e pori dilatati.

Agenti chimici utilizzati nel peeling

Le sostanze impiegate nei peeling sono acidi organici molto diffusi in natura che vengono utilizzati in concentrazioni differenti, da soli, in formulazione composte o combinate:

Acido Citrico: derivato dagli agrumi, ha un’azione antiossidante, esfoliante e migliora il turgore dell’epidermide.

Acido Glicolico: derivato della canna da zucchero, ha un’azione esfoliante e determina il rimodellamento della matrice dermica.

Acido Mandelico: contenuto nelle mandorle amare, ha proprietà esfolianti e antimicrobiche.

Acido Piruvico: deriva dalla frutta fermentata e dall’aceto, ha proprietà sebostatiche e anti-aging; 

Acido Salicilico: derivato dal salice, ha un’azione cheratolitica, batteriostatica e lenitiva.


Come si svolge il trattamento?

Il trattamento consiste nell’applicazione dell’acido sul viso mediante un pennellino, seguita dal risciacquo, crema lenitiva e acqua termale. La durata della seduta è di circa 20’. Al termine, si ha l’immediata sensazione di una pelle più pulita, levigata e luminosa. Nel post trattamento verranno prescritte delle creme specifiche post peeling e consigliata l’astensione dall’esposizione solare nei 20-30 giorni successivi. Il peeling può essere effettuato una tantum, per avere un effetto di pulizia e luminosità della pelle, in occasione di un evento o dopo l’estate per rinfrescare e raffinare la grana dell’epidermide. Per avere invece, un effetto più duraturo, di stimolazione della pelle, come ad esempio per trattare microrughe, discromie e cicatrici della cute, è consigliato seguire un protocollo che prevede un ciclo di 5-8 sedute di peeling da eseguire ogni 21-28 giorni.

E’ la più nobile metodica con finalità antiaging, per tornare indietro nel tempo in poche sedute.  Vengono somministrati direttamente sottocute sostanze naturali, già presenti nel corpo, che stimolano le nostre cellule a produrre acido ialuronico, collagene ed elastina, ovvero l’impalcatura di sostegno della pelle, che apparirà più compatta, tonica e idratata.

Cosa sono i filler?

I filler sono sostanze biocompatibili che hanno la funzione di riempire (to fill). Tra queste la più utilizzata è l’acido ialuronico, un prodotto naturale in quanto presente nei tessuti connettivi del corpo (degli agenti volumizzanti) sono delle iniezioni di Acido ialuronico, una sostanza già presente nel corpo umano, che viene opportunamente modificata per avere in modo da ottenere un riempimento, si riassorbe nel tempo e scompare naturalmente. E’un atto medico chirurgico sicuro. utilizzate per riempire delle aree del volto che sono state ridotte dalla presenza di aree di espressione oppure di perdita di sostanza del sottocutaneo. La durata varia dai 6 ai 24 mesi. A seconda della zona da trattare e del risultato che si vuole ottenere si utilizzano acidi ialuronico di diverse densità.

Indicazioni al trattamento

Ideali per correggere volumi del viso, sostenere gli zigomi, rimodellare e simmetrizzare le labbra, ridefinire il mento. Per correggere le occhiaie e le imperfezioni del naso (sollevare la punta o correggere una).

 

Come si svolge la seduta?

L’infiltrazione di HA avviene tramite aghi molto sottili o cannule anche queste molto sottili che risultano essere meno traumatiche e consentono una distribuzione più armonica.

I risultati si vedono subito!

 

La durata può essere dai 6 mesi e 2 anni a seconda del tipo di filler utilizzato e anche se il metabolismo e lo stile di vita variano la durata da persona a persona. 

La tossina botulinica (botox), agisce rilassando la muscolatura. E’ ottima per distendere e aprire  lo sguardo, attenuare le rughe del contorno occhi e la ruga del pensatore. Viene utilizzata anche per distendere il collo, per trattare l’iperidrosi, l’eccessiva sudorazione in diversi distretti corporei, e anche per ridurre la seborrea e prevenire l’acne.

E’ una metodica indolore e non invasiva che contrasta la lassità cutanea generando un effetto liftante immediato (con stiramento e compattamento della pelle). Dopo un ciclo di più sedute viene stimolata anche la produzione di nuovo collagene con un effetto lifting visibile anche a distanza di alcuni mesi. Ideale per trattare le rughe del contorno occhi e distendere i tratti del viso e del collo e per trattare la lassità di addome e interno coscia.

E’ un macchinario che sfrutta un fascio di luce amplificata per ottenere un’epilazione radicale progressiva e permanente. Può essere inoltre applicata sulla pelle a diverse lunghezze d’onda per eliminare inestetismi cutanei come macchie solari e capillari e per il fotoringiovanimento.

E’ un macchinario che sfrutta un fascio di luce amplificata per ottenere un’epilazione radicale progressiva e permanente. Il sistema agisce mediante la fototermolisi selettiva, in modo simile ai laser. Il trattamento prevede una seduta ogni 20-30 giorni. Sin dalla prima seduta si apprezzano il rallentamento della crescita, l’indebolimento e  la riduzione del numerica de bulbi piliferi.

E’ una rimedio antichissimo, utilizzato anche dai Romani, per migliorare il microcircolo. Con questa tecnica è possibile trattare gli inestetismi cutanei legati alla cellulite, la lassità corporea, le cicatrici, le smagliature e le adiposità localizzate, è inoltre molto utile come coadiuvante alla  biostimolazione del volto, collo, decolletee, mani ed in caso di alopecia o diradamento dei capelli.

Protocolli personalizzati in base alle esigenze personali per completare i lavori fatti per contrastare l’invecchiamento oppure per rendere più efficaci, velocizzare e stabilizzare i risultati derivanti dai trattamenti su cellulite e adiposità localizzate.

Per trattare molti inestetismi e lesioni cutanee come ipercromie cutanee, verruche, fibromi, xantelasmi, discheratosi, angiomi rubino, capillari del volto, esiti cicatriziali e per correggere il rilassamento cutaneo di viso, collo, e regione periombelicale. Si possono inoltre correggere ptosi palpebrali di lieve e media entità.

Il tutto, senza bisturi e con tempi di recupero brevissimi.